fbpx

Cessione del quinto INPS e Pensionati

Come funziona la cessione del quinto per i pensionati?

Anche i pensionati hanno la possibilità di usufruire della formula della cessione del quinto, che prevede il rimborso del capitale ottenuto attraverso una trattenuta sul cedolino mensile. Per i pensionati, pensa a tutto l’INPS (ex-INPdAP), visto che è questo il loro datore di lavoro a tutti gli effetti.

Quali pensionati possono richiedere la cessione del quinto?

Con la legge del 14 maggio 2005, n.80 sono stati ammessi i prestiti ai pensionati estinguibili con cessione fino a un quinto della pensione.

Per poter effettuare la richiesta, il pensionato deve necessariamente richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione all’INPS. Il documento che verrà rilasciato indicherà l’importo massimo che la rata mensile non potrà superare calcolata al netto delle trattenute fiscali e previdenziali.

Altri requisiti fondamentali sono durata ed età. Infatti, un pensionato può richiedere un prestito con piano di ammortamento fino a 10 anni che deve terminare entro gli 86 anni di età).

Tuttavia, a priori la cessione del quinto esclude alcune tipologie di pensione rendendole così non finanziabili, nel dettaglio:

  • Le pensioni inferiori a 600€ perché se ridotte dalla rata non garantirebbero il minimo vitale.
  • Pensioni e assegni sociali.
  • Invalidità civili.
  • Assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità.
  • Assegni di sostegno al reddito (VOCRED, VOCOOP, VOESO).
  • Assegni al nucleo familiare.
  • Le pensioni cointestate (ad esempio le reversibilità cointestate tra il coniuge e i figli).
  • Prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Quale importo possono ottenere i pensionati con la cessione del quinto?

La somma di denaro che è possibile ottenere attraverso un prestito con la cessione del quinto varia a seconda dell’entità della retribuzione che viene percepita ogni mese, sempre tenendo conto del fatto che la rata da rimborsare può essere al massimo pari a un quinto del cedolino netto.

Quali sono i vantaggi della cessione del quinto INPS per pensionati?

Il vantaggio principale per la cessione del quinto è il tasso di interesse. Infatti, il tasso d’interesse che viene applicato è fisso, mentre il periodo del rimborso può andare da un minimo di 2 anni a un massimo di 10. Anche nel caso in cui si faccia parte dell’elenco dei cattivi pagatori si può accedere a questo tipo di finanziamento, dal momento che entra in gioco la garanzia rappresentata direttamente dall’INPS.

Tuttavia, ogni situazione è differente e merita un’analisi personale da parte di un consulente specializzato pertanto se vuoi ulteriori informazioni su questa soluzione di finanziamento o se desideri ricevere un piano su misura nel minor tempo possibile, compila il form sottostante o contattaci direttamente!

Un nostro consulente specializzato valuterà la tua specifica situazione e ti fornirà la soluzione adatta a te.

Spesso ogni casistica è differente, per questo non perdere l'occasione di chiedere senza impegno ai nostri esperti!

Prenota la visita di un Consulente

Compila il Form per scoprire il prestito su misura per Te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più