fbpx

Cessione del quinto senza TFR

La Cessione del quinto è un tipo di finanziamento che prevede il pagamento della rata mensile sotto forma di trattenuta dallo stipendio o dalla pensione. Si tratta di un finanziamento facile e veloce da ottenere se si hanno tutti i requisiti, tra questi un contratto a tempo indeterminato e il TFR che funge da garanzia (motivo per cui la Cessione del quinto non necessita di ulteriori garanzie). E se non si ha il TFR? Come è possibile ottenere la Cessione del quinto senza TFR?

Cessione del quinto senza TFR: come funziona?

La richiesta di Cessione del quinto senza TFR può essere fatta da tutti quei soggetti che non hanno maturato gli anni di servizio necessari per ottenerlo o per coloro che hanno fatto richiesta di anticipo dello stesso e ancora non ce l’hanno a disposizione, ma anche da chi lo ha già impegnato. In questi casi, la persona che desidera richiedere la Cessione del quinto, dovrà trovare il modo di garantire la restituzione del prestito in caso di morte o di perdita del lavoro.

Quando si fa una richiesta di Cessione del quinto senza TFR, ci sono anche dei limiti di tempo. Infatti la durata massima del prestito è di soli 60 mesi (5 anni) rispetto ai 120 mesi (10 anni) della Cessione del credito in condizioni normali.

Come già detto nell’articolo dedicato alla richiesta della Cessione del quinto, chi decide di usufruire di questo servizio dovrà obbligatoriamente stipulare una polizza assicurativa di rischio vita e/o impiego, ma chi fa richiesta di Cessione del quinto senza TFR, dovrà avere disporre delle seguenti garanzie:

  • un contratto a tempo indeterminato
  • la stipula di una polizza assicurativa con costo maggiore
  • l’anzianità di servizio dai 3 ai 6 mesi in base alla cifra richiesta

Cessione del quinto senza TFR: chi può richiederla?

La Cessione del quinto senza TFR può essere richiesta da tutti quei lavoratori dipendenti pubblici, statali o privati che hanno un contratto a tempo indeterminato, ma con delle limitazioni che riguardano, in particolare, l’azienda per cui lavorano.

Si dovrà trattare, infatti, di un’azienda di medie-grandi dimensioni, con almeno 16 dipendenti e deve essere, dal punto di vista della forma giuridica, S.p.a., S.r.l. o S.a.p.a. Inoltre è determinante anche il coefficiente assicurativo, ovvero la valutazione di stabilità e di solidità del datore di lavoro. Questo coefficiente può avere un valore che va da 3 a 6, dove 3 è il minimo ed equivale a una scarsa possibilità di ottenere la cessione del credito senza TFR.

Spesso ogni casistica è differente, per questo non perdere l'occasione di chiedere senza impegno ai nostri esperti!

Prenota la visita di un Consulente

Compila il Form per scoprire il prestito su misura per Te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più