fbpx

Cessione del quinto per la polizia di stato

Come funziona la cessione del quinto per i membri della Polizia di Stato?

Anche i membri della Polizia di Stato hanno la possibilità di usufruire della formula della cessione del quinto, che prevede il rimborso del capitale ottenuto attraverso una trattenuta sullo stipendio mensile. Per i poliziotti, pensa a tutto il Ministero dell’Interno, visto che è questo il loro datore di lavoro. Oltre ai membri della Polizia di Stato, hanno l’opportunità di approfittare di questo tipo di finanziamento anche i componenti della Polizia provinciale, della Polizia municipale e della Polizia Penitenziaria: i requisiti e le procedure sono uguali per tutte le tipologie di agenti.

Quanti soldi si possono ottenere

La somma di denaro che è possibile ottenere attraverso un prestito con la cessione del quinto varia a seconda dell’entità della retribuzione che viene percepita ogni mese, sempre tenendo conto del fatto che la rata da rimborsare può essere al massimo pari a un quinto dello stipendio netto. Se un poliziotto inoltra una domanda per un prestito di dieci anni e ha una retribuzione mensile netta pari a 1.500 euro, ipotizzando un tasso di interesse al 4% l’importo massimo per il finanziamento potrà essere di 30mila euro. Viceversa, nell’ipotesi di una retribuzione netta di 2.300 euro, il prestito che potrà essere richiesto sarà di un massimo di 45mila euro.

I vantaggi della cessione del quinto

Per la cessione del quinto, il tasso di interesse che viene applicato è fisso, mentre il periodo del rimborso può andare da un minimo di 2 anni a un massimo di 10. Anche nel caso in cui si faccia parte dell’elenco dei cattivi pagatori si può accedere a questo tipo di finanziamento, dal momento che entra in gioco la garanzia rappresentata dal Ministero dell’Interno. Volendo, si può optare per la cessione anche quando si ha la necessità di consolidare un debito che è stato contratto in precedenza.

Non servono garanzie ulteriori

Proprio perché per i poliziotti è il Ministero dell’Interno, vale a dire il loro datore di lavoro, a garantire il rimborso delle somme dovute, la cessione del quinto si configura come un prestito sicuro, per il quale non servono garanzie ulteriori. Se il poliziotto decede, la copertura assicurativa provvede a rimborsare il capitale residuo. In effetti, nel calcolo dei costi correlati a una cessione del quinto c’è da tenere conto anche delle spese assicurative, che sono sempre e comunque all’interno della rata.

Hai bisogno di informazioni per la cessione del quinto?

Sei un poliziotto e vorresti accedere alla cessione del quinto? Contattaci subito o compila il form sottostante e ti forniremo tutte le risposte di cui hai bisogno!

Spesso ogni casistica è differente, per questo non perdere l'occasione di chiedere senza impegno ai nostri esperti!

Prenota la visita di un Consulente

Compila il Form per scoprire il prestito su misura per Te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più