fbpx

Consolidamento debiti: come funziona?

Come comprare casa con la cessione del quinto

Il consolidamento dei debiti è un’ottima soluzione in numerose circostanze. Questa scelta implica numerosi vantaggi: primo fra tutti, l’opportunità di estinguere ogni debito con una sola rata mensile.

Di conseguenza, si tratta di un’eccellente possibilità per quelle persone che devono pagare più rate al mese. Non solo: il consolidamento dei debiti può essere richiesto anche da parte delle aziende, per risparmiare sugli interessi o per ottenere un prestito più a lungo termine.

In cosa consiste, dunque, questa opzione? Quali sono i maggiori lati positivi? E quali debiti possono essere soggetti a tale pratica?

Il consolidamento dei debiti definizione

Rispondiamo con ordine alle domande che ci siamo appena posti, cominciando dalla prima.

Come già abbiamo accennato, consolidare i debiti vuol dire unirli tutti in un’unica rata. Ciò è sia comodo, sia conveniente perché la cifra finale sarà più bassa se si trova la giusta formula. Tutto sta nell’affidarsi a professionisti esperti, in grado di individuare la via migliore a seconda del contesto.

Alcuni credono che una rata complessiva abbia un impatto maggiore rispetto a più rate minori, ma non è sempre così. Il consolidamento dei debiti, infatti, ha diversi pro.

I vantaggi del consolidamento dei debiti

Chi propende per il consolidamento dei debiti, che sia un singolo o una società, va incontro a una serie di vantaggi.

Per cominciare, i beneficiari hanno l’occasione di ridurre gli interessi fino al 75%. La somma da erogare, quindi, sarà notevolmente limitata con questo stratagemma. Senza dimenticare che avverrà soltanto un pagamento: non ci sarà bisogno di segnare in agenda mille scadenze da tenere a mente!

Con il consolidamento dei debiti si raggruppano i costi dell’affitto, del mutuo, le bollette e così via. Una buona notizia per i cattivi pagatori: anche loro hanno diritto a questa decisione. È però essenziale soddisfare alcuni semplici criteri, come l’età compresa tra i 18 e gli 86 anni, e l’essere pensionati o dipendenti a tempo indeterminato da almeno 4 mesi.

E se non si ha un reddito fisso? In tal caso, è sufficiente la figura di un garante.

I debiti da consolidare

Per concludere il nostro discorso, sono tre le tipologie di debito che possono essere consolidate:

  • i debiti fiscali o tributari;
  • i debiti degli artigiani, con riferimento alla dichiarazione dei redditi;
  • i debiti dei suddetti cattivi pagatori, il cui consolidamento è connesso alla cessione del quinto.

Una soluzione versatile, agevole e spesso favorevole.

Hai bisogno di chiarimenti sul consolidamento dei debiti?

Contattaci subito o compila il form sottostante se vuoi maggiori informazioni sul consolidamento dei debiti. I nostri esperti scioglieranno ogni tuo dubbio.

Spesso ogni casistica è differente, per questo non perdere l'occasione di chiedere senza impegno ai nostri esperti!

Prenota la visita di un Consulente

Compila il Form per scoprire il prestito su misura per Te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più